Controllo della Varroa in apicoltura

«Se tutta l’umanità scomparisse, il mondo tornerebbe al profondo stato di equilibrio che esisteva diecimila anni fa. Se gli insetti scomparissero, l’ambiente crollerebbe nel caos.»
Edward O. Wilson, biologo

 

Prosegue l’attività di Funky GAL 2, il primo sportello del biologico nel viaggio, insieme a FIRAB, e questa volta lo fa alla scoperta del mondo dell’apicoltura.

Gli insetti sono animali molto importanti. La loro presenza sta però sempre maggiormente venendo meno, con particolare velocità in quelle zone in cui l’agricoltura risulta essere maggiormente industrializzata.

Soprattutto gli insetti impollinatori hanno un ruolo chiave per la tutela della biodiversità e per l’agricoltura stessa. Sono infatti parte integrante del nostro sistema alimentare, in quanto impollinano le piante coltivate che, a loro volta, diventano cibo per noi.

Photo by Trollinho on Unsplash

Cosa minaccia le api?

 

Il settore apistico è minacciato da diversi fattori avversi che vanno dai danni da pesticidi al cambiamento climatico capace di alterare fioriture e bottinature. A danneggiare particolarmente il settore, e le stesse api, vi è la Varroa destructor, un acaro parassita arrivato dall’Asia e diffusosi ampiamente nel territorio nazionale.

Cosa è la Varroa?

La Varroa induce problematiche di varia natura che sfociano nel generale indebolimento della famiglia e, se l’infestazione non viene controllata, nel suo collasso finale. Minaccia sia gli adulti, nutrendosi dell’emolinfa, che la covata, nella quale si annida nella cella opercolata trovando protezione rispetto ai trattamenti.

In quest’ottica, il controllo della Varroa ha dunque carattere strategico in quanto genera mortalità e morbidità delle api, oltre a trasmettere virosi letali ed è per questo che FIRAB intende fornire una scheda pratica agli apicoltori circa le soluzioni pratiche facilmente applicabili, caratterizzate dall’impiego di sostanze acaricide a basso impatto ambientale, che stanno trovando crescenti consensi e adesione pratica.

 

Nella scheda redatta da FIRAB, che potete scaricare qui, troverete informazioni, consigli e curiosità.

Se avete bisogno di approfondire l’argomento o avete domande specifiche, lo sportello del biologico di Funky GAL 2 è a vostra disposizione.

 

 

Hai un’azienda e sei interessato al progetto!

Contattaci per scoprire come aderire!

Contattaci
ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER