Il bando dedicato ai giovani agricoltori e alle nuove aziende agricole

È online il bando dedicato ai giovani agricoltori nell’ambito del Programma di Sviluppo Rurale 2014-2020. L’Operazione 6.1.01 “Incentivi per la costituzione di nuove aziende agricole da parte di giovani agricoltori” è pensata per quei titolari di imprese agricole la cui età è compresa tra i 18 e i 40 anni.

 

E’ stato aperto il 17 marzo scorso il nuovo bando dedicato a quei giovani che vogliono fare dell’agricoltura la loro professione. Il Programma di Sviluppo Rurale della Lombardia, con comunicazione pubblicata lo scorso 8 marzo sul Bollettino ufficiale, mette infatti a disposizione 1,5 milioni di euro.

L’assessore regionale all’agricoltura, Fabio Rolfi per l’occasione ha dichiarato che “Continuiamo a investire per il ricambio generazionale nella prima regione agricola d’Italia. L’agricoltura del futuro ha bisogno di nuove idee, di nuovi metodi di trasformazione delle materie prime e di strumenti innovativi. Con l’attuale Programma di sviluppo rurale abbiamo già dato 29 milioni di euro a 1.141 ragazze e ragazzi lombardi che hanno scelto il settore primario per avviare una attività o subentrare a nonni o genitori”.

L’agricoltura in Lombardia negli ultimi anni

La Lombardia è la prima Regione italiana per produzione agricola (7,7 miliardi di euro sui 57 totali) e per valore della trasformazione (3,6 miliardi su 31 totali). A questi dati va sommato il fatto che negli ultimi 5 anni, il numero di giovani (ragazze e ragazzi under 35) che hanno guidato una propria azienda agricola è cresciuto del 14%.

Una crescita particolarmente importante, e che merita una segnalazione apposita, c’è stata lo scorso anno, nel 2020, con oltre 55mila giovani.

In questo scenario in cui l’agricoltura è la strada scelta da molte persone per il loro futuro, il bando di Regione Lombardia “Incentivi per la costituzione di nuove aziende agricole da parte di giovani agricoltori” appare centrato e utile.

Chi può presentare domanda?

Possono fare richiesta per accedere al bando quei giovani che avviano per la prima volta un’azienda agricola in Lombardia in qualità di titolare di una impresa individuale o rappresentante legale di una società agricola di persone, di capitali o cooperativa.

Oltre ad avere l’età adeguata i requisiti da soddisfare sono i seguenti:

  • aver aperto una partita IVA in campo agricolo non più di 24 mesi prima della data di presentazione della domanda,
  • la Produzione Standard dell’azienda agricola deve essere compresa tra:
    a)  € 12.000 e € 200.000 nel caso di azienda agricola ubicata in “Zona svantaggiata di montagna”,
    b)  € 18.000 e € 200.000 nel caso di azienda agricola ubicata in “Altre zone”
  • essere agricoltori in attività con un’adeguata conoscenza e competenza professionale dimostrata
  • possedere l’attestato della qualifica di imprenditore agricolo professionale (IAP)
  • presentare un Piano Aziendale per lo sviluppo dell’attività agricola dove sia con chiarezza descritta la situazione attuale e quella che si desidera raggiungere
  • presentare un bilancio previsionale di cinque anni

 

Cosa viene finanziato e per quanto?

La dotazione finanziaria complessiva dell’Operazione è di 1.500.000 euro.
Il sostegno offerto consiste nell’erogazione di un premio sotto forma di pagamento forfettario erogato in due rate. Nessun investimento è oggetto di finanziamento.

L’importo del premio varia in base a dove l’azienda è ubicata per almeno il 50% della SAU. Per le Zone non svantaggiate l’importo del premio è di 40.000 euro, mentre per le zone svantaggiate di montagna è di 50.000 euro.

Le domande presentate verranno valutate secondo le tabelle riportate nel testo del bando. Ogni domanda per poter essere inserita in graduatoria di ammissibilità, deve raggiungere una soglia di punteggio minimo di 21 punti.

La valutazione tiene conto di:

  • requisiti qualitativi degli interventi programmati e illustrati nel Piano aziendale per lo sviluppo dell’attività agricola;
  • comparto produttivo interessato dagli obiettivi indicati nel Piano aziendale per lo sviluppo dell’attività agricola;
  • caratteristiche dell’impresa o della società in cui il giovane agricoltore si insedia.

 

Presentazione della domanda

Il bando rimane aperto fino a giugno 2022, ma la domanda per potere essere finanziata nel primo blocco, deve essere presentata entro le ore 12:00 del 30 giugno 2021. La stessa deve essere inviata esclusivamente per via telematica, tramite il Sistema Informatico Sis.Co.

Cliccando qui è possibile consultare il testo completo del bando.

Il servizio dedicato di “Funky GAL, il primo sportello del biologico” è a disposizione per effettuare una consulenza o dare maggiori informazioni in merito. Per inviare una richiesta di contatto è sufficiente compilare questo form: il Bio-Distretto ti contatterà al più presto.

 

 

Hai un’azienda e sei interessato al progetto!

Contattaci per scoprire come aderire!

Contattaci
ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER